Articoli

,

IMPORTANZA DELL’OCT NELLO STUDIO E TERAPIA DELLA RETINOPATIA DIABETICA

L’evoluzione della tecnologia OCT (tomografia ottica a luce coerente) e l’altissimo livello di acquisizione ed elaborazione delle immagini ha permesso di pianificare e inquadrare le varie modalità di presentazione di questa grave patologia.


 

 

Si possono riscontrare:

  1. L’ispessimento maculare: aumento di spessore della macula con alterazione della depressione foveale. Si tratta di una lesione che può regredire con la cura della malattia di base.
  2. L’edema maculare cistoide e diffuso: raccolta di liquido negli strati interni della retina che può essere trattato, oltre che con la cura della malattia di base, con iniezioni intravitreali di farmaci antiVEGF o cortisone. La diminuzione del visus può dipendere più dalle alterazioni della retina esterna (membrana limitante esterna) che non dalla presenza dell’edema retinico.
  3. Alterazioni della retina esterna: interruzione o scomparsa della zona degli ellissoidi (in una fase più precoce e lieve di edema maculare) e della membrana limitante esterna (alterazione più tardiva e grave).
  4. Il distacco sieroso della retina associato con l’edema maculare: questo quadro OCT si presenta spessissimo associato all’edema degli strati retinici interni ed è espressione di grave scompenso metabolico, alterazioni della sierologia (emoglobina glicosilata, microalbuminuria) e a essudati intraretinici.
  5. L’ispessimento della membrana limitante interna: si presenta con membrana limitante interna iperreflettente ed edema refrattario alla terapia. E’ indicata la terapia chirurgica con asportazione mediante vitrectomia della membrana epiretinica causa dell’edema trazionale.

 

,

RISULTATI A UN ANNO CON TAIOFTAL (Triamcinolone Acetonide) NEL TRATTAMENTO DELL’EDEMA MACULARE DIABETICO E DELLA TROMBOSI VENOSA PARCELLARE

Di seguito i risultati a distanza che comprovano l’efficacia e la stabilità dei risultati con l’utilizzo di Taioftal, mediante iniezione intravitreale, per la cura degli edemi nella maculopatia diabetica e negli esiti della trombosi venosa retinica.

Si tratta di un farmaco a base di cortisone (Triamcinolone Acetonide) che funziona come AntiVEGF, antiedemigeno ed antiinfiammatorio.

Nella casistica studiata (50 pazienti) non si sono riscontrate complicanze oculari (cataratta e/o glaucoma, infezioni) ne complicanze sistemiche.

Questi risultati a distanza di un anno confermano la stabilità dell’efficacia se soprattutto nei diabetici sono controllati i fattori di rischio quali diabete, assetto lipidico, funzione renale e ipertensione sistemica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa di Cura “Suore dell’Addolorata”
Unita’ Funzionale di Oculistica
Convenzionata con il SSN
Via Manzoni 13 Pisa tel 050 45075
resp. dr Dario Severino
dr Silverio Rizzuto
Prof Federico Garzione
dr Guido Meucci
dr Andrea Panelli
dr Augusto Grossi

email: info.addolorata@addolorata.it
darioseverino@gmail.com

Roma Gammamedica – via Poma 2 – 06 3728555

Prof Federico Garzione email: federicogarzione@gmail.com
Prof Dario Severino email: darioseverino@gmail.com

Genova Centro Medico De Amicis – via De Amicis 6 – tel 010 5451954

prof Dario Severino email: darioseverino@gmail.com
dr Andrea Panelli email: andrea.panelli1@virgilio.it

Salerno Gammamedica – Corso Vittorio Emanuele 140 – tel 0974.62397

prof Federico Garzione email: federicogarzione@gmail.com

 

Cosenza – Centro Oculistico Iris – Via Gaetano Salvemini tel 0984 32775

dr Silverio Rizzuto  email: dottrizzuto@centrooculisticoiris.it

 

Palermo –  Studio Oculistico Severino c/o Pamafir Via S. Lorenzo, 75, Palermo tel 091 6110555

Prof  Dario Severino  email:  darioseverino@gmail.com